Ristorantimilano

La Bottega del due punto due

Via Emilio Cornalia, 2.2

Milano - MI

Mezzi pubblici: Metro: Gioia - MM2 - Bus: 2, 9, 33

Prenotazioni: 02 66988738

Giorno di chiusura:
domenica
Orari di apertura:
dalle ore 12.00
Tipologia cucina:
italiana
Struttura:
Cantina:
Prezzo medio:
30/40 euro
Ideale Per:
coppie, aziende, business
Aperitivo:
Pranzo:
dalle ore 12.00 alle ore 15.30
Spazio all'aperto:
Numero coperti:
24
Servizi:
                       
DDescrizione La Bottega del due punto due Milano

Arancio e wengé. Minimalismo e anima gourmand. La Bottega del Due Punto Due condensa la sua essenza in uno spazio intimo e raccolto, dove le tonalità della zucca duettano con la texture del legno scuro e le striature dello zebrano. Al civico 2.2 di via Cornalia. "Volevo creare una sorta di taverna-locanda, né troppo rustica né troppo di design, e ho messo a punto questo posticino semplice ma carino", dichiara Luca Motta, il giovane patron di questa "bottega" del vino e del cibo con i piedi per terra.

CHICCHE ARTIGIANALI - Cura per il dettaglio e rigorosa selezione degli ingredienti. Questa la filosofia di un ristorantino dove la classica degustazione di latticini si trasforma in esperienza. Basta provare il giro degli ubriachi e barricati: formaggi pecorini e vaccini affinati nelle botti e nelle vinacce di prosecco, amarone, barbera, nero d'Avola, torcolato e passito, nonché corredati da gherigli di noce, miele d'acacia e confetture (di pomodori verdi, di zucca, di cipolle di Tropea, di fichi e di mosto d'uva nebbiolo), serviti su cucchiai di porcellana. Per proseguire con gli assaggi norcini, con i petali di bresaola di filetto in nido di rucola fragrante e con il Prosciutto di San Daniele 36 mesi affiancato a falde di melone. Prodotti scelti con attenzione, come tutto il resto. Infatti, l'olio extravergine è firmato dal fiorentino Frantoio di Santa Tea (e non manca quello dop Umbria Colli Martani), molte verdure ed erbe aromatiche giungono dall'orto di papà Adriano (a Binasco) e le torte da forno sono preparate da mamma Maria Teresa. Della serie, tutto in famiglia. O quasi.

SAPORI SEMPLICI - La cucina è invece affidata a cuoco Mauro Villa, origini milanesi (è di Paderno Dugnano) e una visione pulita e leggera del piatto: condimenti ben calibrati, buon equilibrio di sapido e delicato e largo utilizzo degli ortaggi. Risultato? Pietanze gustose, che onorano aia e campagna, come il cremoso risotto agli asparagi freschi; i grintosi garganelli con speck, zucchine e zafferano; il tenero filetto di manzo alla senape antica con cipolle di Tropea in agrodolce; e gli sfiziosi straccetti di vitello all'aceto balsamico con flan di zucchine. E per dessert? I dolci al cucchiaio by Mauro: tiramisù, panna cotta al caramello e mousse al cappuccino. Da suggellare con grappe monovitigno, whisky e rum (agricolo, dominicano e delle Isole Fiji, il Seven Tiki). I vini, invece, provengono da cantine italiane medio-grandi, spaziando dal Piemonte al Trentino, dal Veneto alla Toscana, dalla Sicilia alla Lombardia, con focus sull'Oltrepò Pavese (da provare la Croatina Rosé in purezza). Unica eccezione: la flûte di Blanquette di Limoux offerta come benvenuto, insieme a due crostini: al lardo di Colonnata e al pâté (o alla crema di carciofi).

MENU A TEMA - Ghiottone o ubriacone? Difficile decidere fra i due ironici menu a tema proposti dalla Bottega al prezzo di 35 Euro (compresi dessert, acqua, vino e caffè). Il primo pesca dalla carta la selezione dei salumi e i garganelli, aggiungendo il filetto di manzo in crosta di bacon con sauté di patate. Il secondo mette a tavola la selezione di formaggi, il risotto ciucco (cotto nel vino) e la tagliata di manzo in riduzione di vino rosso.

A PRANZO - Dal lunedì al venerdì, diverse le alternative per il mezzodì (tutte includono acqua e caffè). Ci si può comporre il piatto attingendo dal ricco buffet stagionale (9 Euro); oppure optare per il primo del giorno (9 Euro), per il secondo del giorno (10 Euro) e per il piatto unico, completo di primo, secondo e contorno (13 Euro). Inoltre, tutti i venerdì, il menu quotidiano è a base di pesce, mentre, un altro giorno (a rotazione), è vegetariano


INSERISCI UN COMMENTO

Tuo Nome
Scrivi il commento

COMMENTI
Share |




INFORMAZIONI SUL CONCETTO DI FIDUCIA ONLINE